Mini serra da balcone Fai da Te

di

6 idee per costruire una mini serra da balcone:

Costruire una mini serra da balcone fai da te vi permetterà di realizzare una struttura progettata appositamente per gli spazi del vostro balcone. Prima di mettervi all’opera, calcolate bene lo spazio che volete destinare alla mini serra e agli ingombri sul balcone.

Altro aspetto molto importante da calcolare, è la finalità della vostra serra. Se state progettando una mini serra da balcone stagionale, allora dovrete pensare a delle strutture semplici e leggere, facili da rimuovere e, possibilmente, facili da conservare per l’inverno successivo.

Materiali come fogli di polietilene, telai in PVC e legno, materiali di recupero, possono fare sicuramente al caso vostro, permettendovi la creazione giardino degna di un vero giardiniere.

Se, invece, il vostro obiettivo è quello di dedicarvi ogni giorno a del sano e buon giardinaggio, potete creare una mini serra da balcone permanente leggermente più complessa, che permetta di organizzare le piante sia nella stagione invernale che in quella estiva e che sia anche esteticamente bella da vedere.

In questo caso potete pensare a materiali più ricercati, come il legno laccato o l’acciaio, o a mensole e sistemi di gradinate per organizzare le piante in modo più ordinato possibile, permettendovi di raggiungere ogni pianta agevolmente.

 

1. Mini serra da balcone con vecchie cornici

Se preferite in’idea creativa, perché non creare una mini serra da balcone con vecchie cornici che ormai non utilizzate più?

Invece di buttarle smontate il retro e gli eventuali ganci ad esse affrancate e procedete con la creazione dell’intelaiatura utilizzando ogni cornice per comporre una parete della stessa.

Unite le cornici tra loro con del mastice o della colla a caldo e, una volta completata l’operazione, rivestite la vostra mini serra da balcone con i fogli di plastica.

Anche questa mini serra fai da te è caratterizzata dalla tradizionale forma a casetta e rappresenta una trovata molto creativa per riciclare dei vecchi materiali che avete in casa per coltivare piccole piante tutto l’anno.

foto: mini serra da balcone con vecchie cornici

2. Mini serra da balcone in PVC

Anche la mini serra balcone in PVC è caratterizzata da una estrema versatilità. Si può, infatti, adattare a qualsiasi dimensione e coltivazione, poiché la sua struttura, fatta in tubi di PVC, la rende facilmente adattabile.

La sua realizzazione è molto semplice. Per costruirla vi occorreranno:

– dei tubi in PVC (quelli delle tubature, per intenderci) con i relativi giunti;

– dei teli di plastica o di rete;

– del nastro adesivo.

Non vi resterà che prendere la misura della vostra mini serra da balcone e creare la struttura unendo tra loro i tubi per mezzo dei giunti a L e a T, in modo da regolarla sulla lunghezza e le dimensioni della vostra serra.

Dopo aver creato la struttura di base con i tubi, non vi resta che ricoprirla con il telo di plastica, fissandolo dove è necessario, grazie a del nastro adesivo.

serra pvc

3. Mini serra da balcone in acciaio

Caratterizzata dalla classica forma a tunnel, la mini serra da balcone in acciaio rappresenta una soluzione molto efficace se state cercando di creare il vostro orto in casa.

In questo caso, la prima cosa da fare è considerare dove volete posizionare la serra, per capire anche cosa potete coltivare.

Il consiglio di un giardiniere potrebbe rivelarsi necessario. Generalmente queste serre garantiscono una distribuzione eguale dell’umidità e dell’ossigenazione interna, ma hanno bisogno di spazio in più rispetto alle serre in legno e PVC.

I materiali di cui avete bisogno sono:

– dei tubi di acciaio,

– delle barre flessibili e non molto spesse,

– dei travetti di legno,

– dei teli di plastica.

Assicuratevi che i tubi di acciaio siano facilmente gestibili e maneggevoli, a questo punto dovete creare degli archi con gli stessi, fissandoli al suolo con dei tiranti o, più semplicemente, fissandoli ad un binario creato con i travetti in legno.

Una volta stabilita lunghezza e altezza dell’arco così creato, potete procedere a ricoprire la struttura della vostra serra con i fogli di plastica.

serra acciaio

4. Mini serra balcone in legno

Con la sua tradizionale forma a “casetta”, la mini serra da balcone in legno è la più semplice di tutte e vi richiederà davvero poco impegno; inoltre può essere adattata a qualsiasi grandezza e necessità.

L’occorrente è essenziale:

travetti di abete, che potete trovare in qualsiasi negozio fai da te;

chiodi e martello (o in alternativa viti e avvitatore);

teli di plastica o di garza,

puntine o pistola spara-punti pe facilitarvi le operazioni.

Una volta prese le misure, basterà costruire, con i travetti di legno, l’intelaiatura della vostra serra, fissandola con i chiodi o le viti, e rivestire, quindi, questo scheletro in legno con i teli di plastica, fissandoli con delle puntine.

Vi consiglio di lasciare il lato superiore rimovibile, magari fissandolo con delle cerniere alla struttura sottostante, in modo da poter entrare in qualsiasi momento all’interno della mini serra balcone, senza smontare tutta la struttura o danneggiare i teli che la rivestono.

serra legno

5. Mini serra da balcone a parete

La mini serra da balcone a parete è la tipologia più diffusa ed anche la più pratica da smontare per i ricoveri stagionali.

Si tratta infatti, di creare una semplice copertura di plastica o tela, alla scaffalatura del vostro balcone.

Dopo aver disposto le piante sulla scaffalatura da parete, in legno o alluminio, dovete semplicemente procedere con il fissare i teli di plastica alla parte alta della scaffalatura, lasciando liberi gli altri tre lati.

Questo dettaglio è molto importante e vi permetterà di raggiungere le piante in ogni momento senza dover smontare ogni volta tutta la serra.

6. Mini serra da balcone in barattolo

Un’altra idea creativa, ideale per le piccole piante e la germinazione delle piante da orto, è la mini serra da balcone in barattolo.

Si tratta di costruire una mini serra balcone usando dei barattoli di vetro dotati del proprio coperchio. Vi basterà riempire di terriccio e minerali il fondo del barattolo, e piantare il vostro seme, o la vostra piantina, per vederla crescere giorno dopo giorno.

In questo caso, potete sistemare tutti i vostri barattoli su delle scaffalature o sui davanzali che si affacciano sul balcone, ricordandovi di praticare dei piccoli fori sul tappo del vaso, per ossigenare correttamente la pianta.

foto: mini serra da balcone in barattolo

Fonte: fazland

@Anna

Pubblicato il 28 aprile 2016

Category: Riciclo creativo